Esposizione del feto all’alcol

L’esposizione del feto all’alcol ha ripercussioni a breve, medio e lungo termine.

FASD - Spettro dei disordini feto-alcolici

L’acronimo FASD è utilizzato per indicare lo spettro di disordini feto-alcolici (Fetal Alcohol Spectrum Disorder). In questo spettro rientrano tutti i disturbi che colpiscono il neonato a causa del consumo di alcol da parte della madre durante la gravidanza.

  • I danni possono essere fisici, sociali, mentali o affettivi.
  • Lo spettro dei disordini feto-alcolici può comprendere:
    • difficoltà di apprendimento o problemi comportamentali, problemi di calcolo, di comprensione e di memoria;
    • consapevolezza ridotta delle proprie azioni e delle loro conseguenze;
    • problemi nel gestire le relazioni con gli altri.
    • I disordini legati al consumo di alcol durante la gravidanza possono presentarsi sin dalla nascita ma anche in età adulta.
  • I sintomi possono essere anche molto eterogenei, ciò che rende più difficile la diagnosi.
  • Il rischio di non identificare la causa principale di questi problemi è elevato.
  • Per stabilire la diagnosi, è raccomandato un approccio multidisciplinare: Landgraf MN, Heinen F (2016) S3-Leitlinie Diagnose der Fetalen Alkoholspektrumstörungen. Si veda anche FASD: a guideline for diagnosis across the lifespan
  • FASD Screening Tool Kit

FAS - Sindrome feto-alcolica

  • La sindrome feto-alcolica FAS è il disturbo più grave e più raro dovuto all’esposizione del feto all’alcol, ma il più semplice da diagnosticare.
  • Un bambino colpito da questa sindrome presenta:
    • ritardo nello sviluppo prenatale e/o postnatale;
    • danni al sistema nervoso centrale (anomalie neurologiche, ritardi di sviluppo, problemi comportamentali);
    • fessure palpebrali corte, labbro superiore sottile, parte mediana del viso appiattita, filtro sovralabiale indistinto e naso corto;
    • pliche epicantiche, ponte nasale piatto, piccole anomalie delle orecchie e micrognazia.
    • Quale strumento di screening, queste caratteristiche facciali sono il parametro migliore.
  • Una FAS, poiché cronica e complessa, comporta estreme difficoltà, sia per la persona colpita sia per chi le sta vicino.
  • Le persone colpite da una FAS avranno bisogno di sostegno e cure durante tutta la vita.

Prevalenza dei danni prenatali dovuti al consumo di alcol

FASD

  • In Europa, 4% di tutti i neonati è colpito da un disturbo compreso nello spettro FASD, che è quindi dalle 9 alle 10 volte più frequente rispetto alla FAS.

FAS

  • Nella popolazione generale in Europa si contano 37 neonati su 10'000 nati vivi colpiti da una FAS (in Svizzera il tasso si situa a 48).
  • Tra le donne che consumano alcol durante la gravidanza, una su 67 metterà al mondo un bambino con una FAS.

Nel 2017 in Svizzera

  • Sui circa 87’900 nati vivi nel 2017 in Svizzera, bisogna calcolare circa 4000 casi di FASD e circa 400 di FAS.

 

Impressum