Consulenza e terapia

  • L’offerta di consulenze e terapie per chi presenta un consumo problematico di droghe sintetiche è limitata, sia perché mancano le conoscenze specializzate in merito a determinate sostanze, sia perché le necessarie competenze in alcuni dei campi che entrano in gioco (psichiatria, psicoterapia, medicina somatica, assistenza sociale) non sono sufficienti. I medici di base e i servizi socio-sanitari sono un sostegno diretto o, se occorre, aiutano la persona a rivolgersi a uno specialista. È essenziale che la consulenza e la terapia si fondino su un atteggiamento di apertura nei confronti del paziente e dei suoi bisogni, sospendendo qualsiasi giudizio di valore.
  • L’aiuto dovrebbe essere orientato in funzione dei bisogni della persona, che potrebbe richiedere:
    • Informazioni: ad es. sulle sostanze (in tal caso si tratta di fornirle un servizio specializzato di “drug checking”, ossia l’analisi chimica delle sostanze illegali di cui intende fare uso) o sulle regole per un consumo sicuro (“safer use”). La consulenza dovrebbe tra l’altro portare la persona a gestire il consumo di sostanze psicoattive in modo assennato.
    • Una psicoterapia e/o una terapia farmacologica: ad es. per trattare l’assuefazione fisica e/o psichica, per risolvere eventuali problemi psichici concomitanti, per affrontare disturbi somatici.
    • Aiuto per risolvere i suoi problemi sociali (debiti, rischio di disoccupazione, mancanza di alloggio ecc.).
  • I colloqui di consulenza o terapia possono inoltre aiutare la persona a:
    • ridurre e limitare il danno;
    • diminuire il consumo e riuscire a tenerlo nuovamente sotto controllo;
    • migliorare la qualità di vita;
    • migliorare la salute psicofisica;
    • eventualmente, raggiungere l’astinenza.
  • Nell’ordine, la consulenza o la terapia dovrebbero:
    • diagnosticare rapidamente le complicanze indotte da un consumo problematico di sostanze psicoattive;
    • emettere una diagnosi quanto più precisa, tanto psichiatrica quanto somatica;
    • offrire un aiuto incentrato sui bisogni individuali della persona.
  • Il paziente che presenta una comorbilità somatica e/o psichica ha anche bisogno, rispettivamente, di un trattamento psichiatrico/psicoterapeutico e somatico.
    Secondo il principio di sussidiarietà, occorre preferire gli aiuti disponibili a livello comunale e le soluzioni ambulatoriali, piuttosto che le cure residenziali.
  • Se i danni indotti dal consumo sono gravi (ad es. assuefazione fisica, intossicazione acuta) o in caso di comorbilità (ad es. sindrome depressiva severa con suicidalità preoccupante), è necessario invece privilegiare una soluzione residenziale che preveda, se occorre, una sorveglianza costante e ravvicinata.
  • In Svizzera, diverse istituzioni offrono un servizio ambulatoriale per utenti / pazienti che presentano un consumo problematico di droghe sintetiche. Ad esempio:
    • Zentrum Hauptbahnhof: questo ambulatorio medico, nelle immediate vicinanze della stazione centrale di Zurigo, è gestito dall’associazione Arud e offre aiuto a persone che presentano un consumo problematico di cocaina, canapa, droghe sintetiche, alcol, oppiacei, farmaci, tabacco.
    • Drogeninformationszentrum (DIZ): presso questo centro di informazione, che si trova allo stesso indirizzo del precedente, è possibile ottenere, oltre a consulenze specifiche sul consumo di droghe, un servizio di analisi chimica (“drug checking”). I collaboratori del centro informano sugli effetti delle sostanze psicoattive e sui possibili rischi legati al loro consumo. Il servizio di analisi, in cambio del quale l’utente si sottopone a una consulenza obbligatoria, informa in modo mirato e preciso sul dosaggio, la composizione chimica e i possibili effetti del consumo.
    • Clinica psichiatrica universitaria di Zurigo – Centro per le dipendenze: anamnesi e trattamento di disturbi legati al consumo di sostanze, con consulenze speciali destinate a chi fa uso di droghe sintetiche (qui si trova la descrizione del servizio, in tedesco).
    • Integrierte Suchthilfe Winterthur: informazione, anamnesi, consulenza, trattamento per persone che presentano comportamenti preoccupanti (nuovi media, internet) o un consumo problematico di sostanze psicoattive (oppioidi, alcol, cocaina, canapa, droghe sintetiche), e per le persone loro vicine.
    • All’estero esiste un servizio di analisi a pagamento, al quale è possibile inviare le sostanze per posta (Ecstasyinfo.org, energycontrol.org).
    • Il motore di ricerca indexdipendenze.ch aiuta a trovare le offerte socio-sanitarie disponibili nelle proprie vicinanze.

 

Impressum