Metanfetamina

  • Gruppo: stimolanti
  • Denominazione: (2S)-N-metil-1-fenil-propan-2-ammina (C10H15N)
  • In gergo: adam, crank, crystal, crystal meth, ice, meth, pillola thai, shaboo, speed, yaabaa
  • La legislazione svizzera considera la metanfetamina una sostanza stupefacente.
  • Effetti:
    • ha effetti simili all’anfetamina, ma più potenti
    • è stimolante, aumenta le prestazioni
    • elimina la sensazione di stanchezza
    • è euforizzante (più dell’anfetamina!)
    • aumenta l’autostima
    • riduce la sensibilità al dolore
    • disinibisce
    • rende più disponibili al rischio
    • induce logorrea
    • riduce lo stimolo dell’appetito
    • ha azione dopaminergica, adrenergica e serotoninergica
    • stimola la libido
  • Rischi e effetti collaterali:
    • fase di “discesa” dopo il consumo
    • irrequietezza
    • irritabilità
    • tensioni della muscolatura mandibolare, crampi muscolari
    • stereotipie (ad es. movimenti ripetitivi delle dita)
    • a dosi elevate: allucinazioni
    • “delirio anfetaminico”
    • midriasi (dilatazione pupillare)
    • tremori
    • tachicardia (accelerazione della frequenza cardiaca)
    • ipertensione -> lesioni dei vasi sanguigni e emorragie interne
    • ipertermia (aumento della temperatura corporea)
    • crisi epilettoidi
    • aritmie cardiache (aritmie ventricolari)
    • angiospasmo (contrazione dei vasi sanguigni accompagnata da riduzione del loro calibro)
    • infarti
    • emorragie
    • estremo sfinimento fisico, perdita di peso
    • privazione del sonno
    • coagulazione intravascolare disseminata (CID; sindrome caratterizzata dall’attivazione sistemica della coagulazione con formazione intravascolare di trombi)
  • Effetti psichici (a breve e lungo termine):
  • elevato potenziale di assuefazione (maggiore rispetto all’anfetamina!)
  • craving (soprattutto se la sostanza è fumata)
  • sintomi psichici: stati ansiosi, sintomi depressivi, sbalzi di umore, tensione estrema
    attacchi di panico
  • paranoia (disturbi psicotici)
  • irritabilità, comportamento impulsivo e aggressivo
  • attenzione: la neurotossicità della metanfetamina è nota (danni cerebrali irreversibili concernenti anche la capacità mnemonica!)
  • La durata degli effetti dipende dalla dose, e va da 6 a 30 ore (se la sostanza è fumata, l’effetto è più breve ma più intenso).
  • La metanfetamina è spacciata come polvere cristallina o in compresse (“pillola thai”).
    È assunta per via nasale e orale. Raramente è inalata (fumata) e assunta per via parenterale.
  • Interazioni pericolose, in caso di assunzione combinata con:
    • betabloccanti: pericolo di angiospasmi coronarici
    • inibitori MAO: pericolo di un eccessivo aumento della pressione arteriosa
      antidepressivi triciclici: pericolo di un eccessivo aumento della pressione arteriosa. Inoltre, in caso di intossicazione da antidepressivi triciclici, l’effetto può essere cardiotossico.
    • sostanze stimolanti (“uppers”: ad es. anfetamina, cocaina): rilascio di una grande quantità di serotonina nel cervello
    • MDMA: convulsioni
    • sostanze calmanti (“downers”: ad es. alcol, GHB/GBL, canapa): disidratazione e pericolo di surriscaldamento
  • Regole per un consumo sicuro (“safer use”).
  • Vedi anche Primary and Hospital Care 2020/02: Tox Info Suisse - Akute Methamphetamin-Intoxikation: ein Stimulanzien-Toxidrom (dedesco); Tox Info Suisse - Intoxication aiguë à la méthamphétamine: un toxidrome des stimulants

 

Impressum