Stampa

Terapia con agonisti oppioidi (TAO) in caso di dipendenza da oppioidi

Per orientarsi rapidamente in vista di una terapia con agonisti oppioidi (TAO)1, la cui efficacia è provata scientificamente, sono consigliate due procedure: una prevede di iniziare alla prima consultazione (buona prassi, adatta per medici che hanno già esperienze in questo ambito), l’altra prevede di iniziare in due consultazioni. In merito, rinviamo anche alle raccomandazioni pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP in collaborazione con la Società svizzera di medicina delle dipendenze SSAM e l’Associazione dei medici cantonali della Svizzera AMCS.

La dipendenza da oppioidi

La terapia con agonisti oppioidi (TAO)

Metadone, Levometadone SROM e buprenorfina

Dal punto di vista medico, il metadone, il levometadone, la SROM (Sevre-Long®) e la buprenorfina (Subutex®) sono agonisti oppioidi in linea di massima equivalenti, con vantaggi e controindicazioni diversi. In merito, rimandiamo alla scheda che riassume le diverse indicazioni.

Programma basato sulla prescrizione di eroina

Un ambulatorio medico non è autorizzato ad avviare una TAO a base di diacetilmorfina. Per questo tipo di trattamento sono previste disposizioni speciali. Rimandiamo alla scheda di approfondimento  (programma basato sulla prescrizione di eroina).

1Secondo i più recenti approcci, il termine «sostituzione» in uso finora andrebbe evitato, in particolare a causa dell’effetto stigmatizzante, e sostituito dal termine neutro di «terapia con agonisti oppioidi» (TAO). In tal modo si intende sottolineare che il trattamento di una dipendenza da oppioidi non è di natura diversa da qualsiasi altro trattamento farmaco-terapeutico di una patologia. 

 

Impressum