Scheda informativa per pazienti che seguono una TAO a base di metadone

Il contenuto di questa scheda (qui in formato pdf) dovrebbe essere discusso con il paziente prima di iniziare la somministrazione di metadone. Costituisce la base per il contratto terapeutico.

Per motivi legali si consiglia di far firmare al paziente il presente “consenso informato” anche nel caso egli non sia alla prima TAO.

1. Informazioni sul metadone

Il metadone è una sostanza sintetica, che genera effetti simili agli oppioidi naturali (eroina, morfina, codeina). Il vantaggio del metadone è che può essere assunto per via orale e ha un effetto sull’organismo molto più lungo rispetto, ad es., all’eroina.

Gli effetti durano per circa 24-36 ore. Ciò permette di assumere la dose quotidiana necessaria una sola volta al giorno.

Di regola la dose iniziale è di 30mg/giorno e, in seguito, è aumentata lentamente. Con una dose sufficiente non si presentano né sintomi d’astinenza né desiderio di consumo (craving).

In caso di malattie epatiche, polmonari o cardiache gravi, l’impiego di metadone richiede cautela.

2. Effetti collaterali

Come tutti i farmaci, anche il metadone può avere effetti collaterali che, in parte, si attenuano nel corso della terapia. Si tratta di:

  • sonnolenza
  • costipazione
  • nausea, ev. vomito
  • sudorazione eccessiva
  • sintomi psichici quali
    • sensibilità ridotta (il paziente prova la sensazione di essere avvolto nell’ovatta)
    • nervosismo
    • irritabilità
    • euforia
  • l’assunzione prolungata può causare disturbi della libido e/o impotenza
  • disturbi del ciclo mestruale (occorre prevedere un metodo contraccettivo)

Se l’assunzione di metadone è combinata con quella di calmanti, sonniferi, alcol o eroina, può provocare un arresto respiratorio, potenzialmente letale.
Interrompere repentinamente l’assunzione del metadone induce sintomi di astinenza analoghi a quelli dell’eroina.

3. Rischi e pericoli

  • Tolleranza agli oppioidi / sovradosaggio
    A disintossicazione ultimata, con dosi ridotte o dopo che la TAO è stata portata a termine (ca. dopo 5 giorni) occorre tener conto che la soglia di tolleranza agli oppioidi si è abbassata. Piccole quantità di eroina o metadone, in precedenza ben tollerate, possono causare un’overdose, con esiti anche letali.
  • Condurre un veicolo a motore
    Non è consentito condurre un veicolo a motore sotto l’influsso di farmaci o sostanze che modificano la capacità di reazione. Se la/il paziente segue la terapia da un certo tempo, si è abituata/o al metadone e non consuma altre droghe (esami delle urine), il servizio cantonale della circolazione può, a determinate condizioni, autorizzarla/lo a condurre un veicolo a motore.
  • Gravidanza
    Grazie alla terapia a base di metadone la fertilità e il ciclo mestruale possono normalizzarsi rapidamente. È importante che la paziente adotti un metodo contraccettivo sicuro sin dall’inizio della terapia. Se avvia comunque una gravidanza, in linea di massima occorre continuare con la terapia con agonisti oppioidi. La ginecologa o il reparto maternità devono essere informati per tempo che la paziente assume metadone e devono poter collaborare strettamente con il medico curante.
  • Consumo di metadone da parte di terzi
    La/Il paziente è tenuta/o a conservare il metadone in un luogo sicuro. Per persone che non consumano oppioidi, il metadone può rivelarsi letale già a piccole dosi (indice terapeutico molto basso); per bambini anche molto meno]. È importante che il medicamento, soprattutto se addolcito con lo sciroppo, non capiti in mano a bambini! Utilizzare contenitori con un sistema di sicurezza!

4. Responsabilità

La/Il paziente è personalmente responsabile dei medicamenti che consuma.
Il servizio che dispensa il medicamento non si assume alcuna responsabilità per danni a persone o a cose subiti dalla/dal paziente o da terzi.

La/Il sottoscritta/o conferma con la propria firma di essere stata/o istruita/o in dettaglio sulla terapia con agonisti oppioidi, sui rischi e sugli effetti collaterali a essa associati, e di aver ben compreso le informazioni ricevute.

Luogo e data: ........................................

La/Il paziente                                                    Il servizio che dispensa il medicamento
(firma)                                                             (timbro e firma)




Impressum

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LD50[dm1] [GH2] = 1 - 1.5 mg/kg

[dm1] nicht verständlich für Bezüger.

würde 30-50mg schreiben und bei Kindern noch wesentlich weniger.

[GH2] Unser Zielpublikum versteht das; ev. zusätzlich: "also 30-50mg für einen Erwachsenen und für ein Kind noch wesentlich weniger".