Caso tipo

Consumo parallelo durante una terapia sostitutiva

Il signor G. frequenta lo studio medico da qualche mese, per seguire una terapia sostitutiva e affrontare in tal modo la sua tossicodipendenza. Dopo una prima fase di stabilizzazione, da qualche settimana il consumo parallelo di eroina e cocaina è aumentato.

Che cosa deve sapere il medico generalista

  • La/Il consumatrice/tore cerca di fare in modo che gli effetti dell’eroina e della cocaina si completino a vicenda. La fase che segue l’attenuazione degli effetti della cocaina è affrontata mediante l’eroina (che ha un’emivita più lunga), ma anche con alcol oppure farmaci sedativi / calmanti. Il miscuglio diretto di cocaina e eroina, invece, è detto in gergo “speedball” che, di solito, è assunto per via endovenosa o nasale. Questa combinazione comporta il rischio di overdose, a causa dell’azione dapprima “frenante” della cocaina, che permette in seguito a quella dell’eroina di dispiegarsi completamente.
  • Se il consumo parallelo di cocaina persiste, in linea generale la prognosi a lungo termine è negativa. Le iniezioni avvengono sovente in pessime condizioni igieniche, peggiori di quelle cui sono abituate le persone esclusivamente eroinomani, e ciò aumenta il rischio di infezioni.
  • Se la/il paziente consuma cocaina parallelamente a una terapia sostitutiva, la licenza di condurre va nuovamente ritirata.
  • Sovente il prezzo molto elevato della cocaina costringe la/il paziente ad abbandonarne il consumo per tornare alla sostanza sostitutiva (ev. oppioide) quale “sostanza principale”. Attenzione: i sintomi dell’astinenza da eroina e quelli del consumo di cocaina possono essere analoghi.

Quale aiuto può offrire il medico generalista

  • Il medico può eseguire un esame completo delle vene, per localizzare eventuali focolai infettivi.
  • Può inoltre verificare la posologia. Se la dose di sostanza sostitutiva è sufficiente (con dosi di metadone a partire da 60-100 mg), la/il paziente abbandona il consumo parallelo di eroina, e sovente anche di cocaina. Rinviamo alla scheda sulla posologia del metadone.
  • Può rivolgersi a un centro specializzato o contattare i nostri servizi di informazione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
  • Se il consumo di cocaina resta elevato, il medico dovrebbe incoraggiare la/il paziente ad avviare una disintossicazione parziale in un contesto residenziale, che mantenga l’assunzione di metadone.

 

Impressum