Le tre fasi della dipendenza da benzodiazepine

  • In caso di consumo prolungato (dalle 2 alle 8 settimane) l’azione delle benzodiazepine cambia, attraversando 3 fasi tipiche, al termine delle quali il paziente può ritrovarsi dipendente.
  • Al paziente questo processo va spiegato sin dall’inizio. Ciò permette di discutere dell’eventuale problema in anticipo, evitando così le eventuali resistenze che il paziente potrebbe opporre in un secondo tempo, una volta provati in prima persona gli effetti della sostanza.

Fase 1: « Capovolgimento » / sintomi relativi di astinenza / leggero aumento della dose

  • L’assuefazione porta a un relativo sottodosaggio della sostanza. Il paziente non aumenta ancora la dose.
  • Il sottodosaggio induce sintomi di astinenza, che non sono percepiti come tali: 
    • la triade tipica: 
      • sintomi più marcati della patologia psichica di fondo
      • labilità emotiva
      • parestesia
    • possibili sintomi supplementari: 
      • disturbi del sonno
      • paure
      • irritabilità

Fase 2: Apatia / aumento moderato della dose

  • Il paziente inizia ad aumentare leggermente la dose (« 2 - 3 compresse al giorno »).
  • Appaiono effetti collaterali: 
    • triade tipica: 
      • indebolimento delle sensazioni
      • smemoratezza e deterioramento delle capacità mentali
      • parestesia / diminuzione dell’energia fisica
    • possibili sintomi supplementari: 
      • diminuita capacità di autocritica
      • irritabilità
      • la persona evita i conflitti
      • la persona è sopraffatta da situazioni nuove o gravose, oppure le evita
      • debolezza muscolare -> pericolo di caduta
      • inappetenza
      • la persona evita di parlare dei farmaci che assume, oppure li assume di nascosto

Fase 3: Dipendenza / netto aumento della dose

  • Corrisponde ai criteri di una dipendenza così come descritti dall’ICD-10 
    • triade tipica: 
      • la persona trova altre fonti per procurarsi benzodiazepine
      • perdita di controllo / segni di intossicazione
      • incapacità di autocritica

 

Impressum