Il metilfenidato in viaggio

  • Come altri medicamenti che rientrano nel campo d’applicazione della legislazione sugli stupefacenti e analogamente ad altri preparati a base di anfetamine, anche il metilfenidato ottenuto su prescrizione medica può essere portato con sé in viaggio all’interno dello Spazio Schengen, ma non per più di un mese.
  • Il medico curante emette un attestato, completato poi in farmacia, di cui viene dato l’originale al paziente in procinto di partire, mentre una copia va all’ufficio del farmacista cantonale.
  • Si raccomanda alle persone che intendono uscire dallo Spazio Schengen di informarsi dapprima sulle disposizioni in vigore, rivolgendosi all’ambasciata o al consolato del paese di destinazione oppure a Swissmedic.

 

 Impressum